giovedì 21 dicembre 2017

Tiramisù-per!


Ho visto questa fantastica ricetta sulla pagina facebook di Fragola e Limone, blog che io seguo assiduamente da anni, e ho subito provveduto a salvare il post e a ripromettermi di provare la ricetta alla prima occasione utile.
Nemmeno il tempo di tornare a casa per le vacanze natalizie che mi si presenta subito l'agognata occasione: il compleanno di mio cognato Andrea.
Non so da quanto tempo non preparavo qualcosa e correvo subito sul blog per pubblicare la ricetta. Anni forse?
Boh, fatto sta che forse per evitare di far cadere questa ricetta nel dimenticatoio della mia memoria e soprattutto per ricordare a me stessa che d'ora in poi il tiramisù dovrò farlo SOLO così eccomi a scrivere in fretta e furia.
Copio esattamente la ricetta originale scritta da Sarah e tra parentesi le mie varianti.
Ah forse non ho ancora detto la cosa più importante, la ricetta è di Montersino, capire che non potete sbagliare si?

Importante precisazione --> il tiramisù l'ho fatto un'ora fa ed ora sta riposando in frigo.
Già mentre lo preparavo mi sono resa conto che la ricetta è validissima. Però ne avrò la conferma dopo all'assaggio. Cercherò di fare altre foto, non so se riuscirò a pubblicarla
e qua, sicuramente le troverete sulla mia pagina facebook, (il link è in fondo al post) per cui seguitemi anche lì 😙🌲
TIRAMISU CON BASE D’UOVA PASTORIZZATE
Base tiramisù pastorizzata (di Luca Montersino)
87,5 gr di tuorli (io ho usato 6 tuorli piccoli arrivando ad 83gr )
170 gr di zucchero semolato
50 gr di acqua
1/2 baccello di vaniglia (omesso)
Mettere acqua e zucchero in un pentolino e portarli a 121° C (conosciuto anche come lo step della grande palla -cioè quando prendendo una piccola dose di composto ed immergendola in acqua fredda si ottiene una palletta un po’ più consistente della piccola palla, che si forma invece a 115°C).
Aspettando che arrivi a temperatura iniziate a montare un po’ i tuorli coi semi della vaniglia.
Appena lo zucchero è pronto, versatelo a filo sui tuorli, continuando a mescolare con le fruste elettriche e proseguendo fino al completo raffreddamento del composto.
Otterrete una crema spumosa e soffice.
per la crema tiramisù classica
225 gr della base che avrete appena realizzato (io l’ho messa tutta)
250 gr di mascarpone
250 gr di panna (io ho usato quella vegetale) semimontata
Mescolate il mascarpone alla base, una volta che sarà completamente amalgamato uniteci la panna montata lucida (non completamente, lasciata morbida e semi-montata).

per la bagna al caffé
350 gr di caffè espresso e zucchero a piacere
400 gr di savoiardi (io ne ho usati 300)
cacao amaro per spolverizzare
Preparazione
Una volta preparata la crema tiramisù classica, preparate il caffè per bagnare i savoiardi: zuccheratelo a piacere, poi iniziate a montare il dolce in una teglia.
(Io ne ho usato una rettangolare di circa 27x17cm e sono riuscita a fare due strati mooolto generosi soprattutto con la crema.)

Bagnate velocemente i biscotti nel caffè, fate tutto uno strato, ricoprite di crema e ripetete le operazioni fino ad arrivare a livello della teglia.
Spolverizzate di cacao e lasciate in frigo (io ho aggiunto anche delle gocce di cioccolato sulla cima).
Se ti è piaciuta la ricetta, vuoi darmi un consiglio, o vuoi solo salutarmi lascia un commento qui sotto.
E per essere sempre aggiornato seguimi sulla mia pagina facebook ---> Polpa di granchio  

Alberelli di sfoglia piccanti - Buon Natale


So che sarete alla disperata ricerca di idee per pranzi e cenoni e allora eccomi qua con questi alberelli super natalizi.


Oltre ad essere buoni sono anche molto semplici da fare, vi servirà soltanto:

  • rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • salume a scelta o altro ripieno a piacere
  • olive
  • formaggio morbido
  • stuzzicadenti
Dunque strotolate la sfoglia e tagliatela, dal lato più lungo, a strisce di 1,5cm.

Fate la stessa cosa con il salume scelto, che sia prosciutto, salame o mortadella, ricavate delle striscette della stessa larghezza. Non importa se si spezzetteranno perché poi ricomporremo tutto quanto.

Iniziamo a comporre gli alberelli andando a ricoprire una striscia di sfoglia con i pezzi di salumi, e poi iniziamo a ripiegare la sfoglia come se dovessimo fare dei ventagli.
Saprete sicuramente a cosa mi riferisco, ma provo a spiegarlo meglio. Si parte da un lato e si inizia a piegare la sfoglia come fosse una fisarmonica, solo che anziché sovrapporre completamente dopo ogni piega, dovremo lasciare un piccolo spazietto alla fine,in modo tale che via via il nuovo il lembo diventi più stretto e assuma la tipica forma ad albero di natale.

vi lascio anche il link ad video tutorial per aiutarvi!!
Insomma, una volta formati bloccate gli alberelli alla base con uno stuzzicadenti, sistemateli su una teglia foderata con carta forno, distanziandoli un po' l'uno dall'altro.
Infornate a 180° in forno ventilato fino a quando non diventeranno dorati.

E per servirli completate con un oliva sulla punta dell'albero e infilzate lo stecco in un cubetto di formaggio morbido a piacere (provola, asiago, fontina ecc ecc) così che l'alberello possa stare alzato e fungere cosi anche da simpatico segnaposto.
NB: gli alberelli possono essere farciti oltre che con salumi, anche con della verdura a foglia, del formaggio a fette, del pesto, ma possono essere fatti anche in versione dolce.
Insomma liberate la vostra fantasia e BUONE FESTE.

Se ti è piaciuta la ricetta, vuoi darmi un consiglio, o vuoi solo salutarmi lascia un commento qui sotto.
E per essere sempre aggiornato seguimi sulla mia pagina facebook ---> Polpa di granchio